Usa, inflazione febbraio sopra attese, ma e’ solo un rimbalzo

A febbraio l’inflazione negli Usa e’ cresciuta piu’ delle attese. Si allontana quindi il rischio di disinflazione, con la variazione tendenziale in territorio negativo, e aumenta la propensione al rischio. A beneficiarne l’euro sul dollaro. In rosso, invece, gli indici azionari di Wall Street con il mercato che attende l’annuncio del quantitative easing da parte della Fed, vero appuntamento della … Continua a leggere

Domani tocca alla Fed, mossa su Treasury non scontata

Domani sara’ il giorno della Fed. Con i tassi di interesse che verranno lasciati nella fascia tra 0 e 0,25%, l’attenzione e’ spostata sulle misure di allentamento quantitativo. Il Fomc nello statement potrebbe indicare l’inizio dell’acquisto di Treasury a lungo termine per far scendere ulteriormente il tasso applicato dalle banche ai prestiti e ai mutui. Anche se il mercato sembra … Continua a leggere

Usa, produzione industriale continua a contrarsi

Non si arresta la discesa della produzione industriale negli Usa. A marzo si e’ contratta per il quinto mese consecutivo e ad un ritmo superiore alle attese. A pesare il settore delle costruzioni (-2,2% m/m) e dei materiali (-1,7%). A livello di categorie, il manifatturiero e’ sceso dello 0,7% dopo il –2,7% m/m di febbraio con la produzione di auto … Continua a leggere

Disoccupazione Usa raggiungera’ picco vicino al 10%

Il fatto che il mercato abbia accolto positivamente la perdita di 651.000 posti di lavoro negli Usa a febbraio, e’ un indicatore di quanto sia profonda la crisi che stanno attraversando gli Stati Uniti. Neppure il fatto che il tasso di disoccupazione sia salito ai massimi dal 1983 all’8,1% sembra aver scosso piu’ tanto gli operatori, che invece si attendevano … Continua a leggere

BoE dà il via al quantitative easing, Bce taglia stime crescita

BoE e Bce hanno riservato delle sorprese, che pero’ non sono arrivate dal taglio dei tassi di interesse di 50 punti base, ampiamente atteso. Londra ha invece annunciato il via all’acquisto di titoli di Stato, operazione che partira’ l’11 marzo, e la Bce ha rivisto al ribasso oltre le attese la crescita per quest’anno e soprattutto per il 2010. La … Continua a leggere

Domani taglio tassi per Bce, attenzione a nuove stime Pil

Domani la Bce tagliera’ i tassi di 50 punti base, con l’attenzione spostata ad eventuali dichiarazioni su operazioni di allentamento quantitativo e sulle nuove previsioni su Pil e inflazione per quest’anno e il prossimo. “I rischi che la crescita economica del 1* trimestre non sia troppo lontana da –1,5% t/t degli ultimi tre mesi del 2008 sta diventando concreta”, spiega … Continua a leggere

Italia, pil 2008 a minimi da 1975, ma 2009 sara’ peggio

Il 2008 e’ stato l’anno peggiore dal 1975 con il Pil che si e’ contratto dell’1% (-2,1% oltre 30 anni fa). Il 2009, pero’, sara’ decisamente peggio. Non solo crollo della crescita, ma anche allargamento del deficit e aumento della disoccupazione. “Tutto sommato l’anno scorso e’ risultato in linea alle previsioni contenute nell’aggiornamento del Patto di Stabilita’ elaborato a febbraio … Continua a leggere

Usa chiudono il 2008 con un tracollo

Il 2008 degli Stati Uniti si e’ chiuso decisamente peggio rispetto a quanto ci si aspettasse. Il dato rivisto sul Pil ha mostrato una contrazione del 6,2%, con un forte calo dei consumi e un crollo degli investimenti. “Il dato di per se’ non cambia la prospettiva, perche’ si sapeva che il numero preliminare non era realistico”, spiega Marco Annunziata, … Continua a leggere